Gargnano

Benvenuti a Gargnano, un luogo dove il presente ha saputo mantenere vivo il passato, in una cornice dal fascino elegante…

Uno dei borghi più caratteristici situati nel cuore della Riviera dei Limoni, Gargnano viene definito spesso come il paese tra due laghi: i suoi confini territoriali sono lambiti ad est dal Lago di Garda con un paesaggio tipicamente mediterraneo, mentre ad ovest l’entroterra risale gradatamente la collina fino a comprendere il Lago di Valvestino, autentico fiordo incastonato tra le montagne.

L’atmosfera serena che caratterizza questo borgo è rimasta pressoché immutata nel tempo e regala ai suoi visitatori un viaggio ricco di storia e di arte, un percorso tra residenze signorili, piccoli borghi rivieraschi e collinari ed un passato agricolo fatto di coltivazioni di agrumi ed ulivi.

LO SAPEVATE CHE…

  • Gargnano è la capitale della vela gardesana: dalla frazione di Bogliaco viene dato il via alla “Centomiglia”, la regata in acque interne più lunga di tutta Europa che si svolge ogni anno, sul Lago di Garda, dal 1951;
  • Molti celebri scrittori e musicisti hanno scelto questo piccolo borgo come meta dei propri viaggi o come dimora: nel passato J.W. Goethe, lo scrittore D.H. Lawrence e il musicista Uto Ughi, virtuoso del violino, che ancora oggi torna in questo paese per tenere i suoi concerti e non è difficile trovarlo a passeggio per le vie del centro;
  • Nel XII secolo, Gargnano era la latitudine più a nord d’Europa dove venivano coltivati i Limoni; i frati francescani sfruttarono il clima mite di questo luogo e diedero vita alle Limonaie, delle vere cattedrali di pilastri in pietra e legno. Ancora oggi si possono trovare antiche limonaie in funzione, dove gli agrumi vengono coltivati seguendo il metodo tradizionale.

Visitate il Sito ufficiale di Gargnano

I commenti sono chiusi.